Blog

Attività ottobre 2019

Cari amici di Epsilon,
nel mese di ottobre abbiamo raccolto 3.500€!
Un grazie di cuore a tutti coloro che hanno preso parte al nostro aperitivo del 10 ottobre…siete stati davvero generosi, abbiamo raccolto 2.180,44€ 🥂


Questo ci ha consentito di proseguire i lavori della nuova scuola materna diAfagnan in Togo. Un grazie particolare va a Suor Delia, responsabile de la Maison de la Joie e della futura scuola materna di Afagnan, per essere venuta a parlarci in prima persona e averci trasmesso l’energia e la passione con cui porta avanti questa missione straordinaria.

Questo mese abbiamo sostenuto 2 progetti:
– costruzione scuola materna ad Afagnan in Togo. Investimento (III tranche – raccolta aperitivo): 2.180,44€
– sostegno alla pediatria e neonatologia dell’ospedale di Tanguietà in Benin. Investimento: 5.000 €

Oggi vi raccontiamo il progetto in Benin.
Buona lettura! 

Anna Micossi
Segretario Generale Associazione Epsilon Onlus

Progetto del mese: Ospedale di Tanguietà, Benin

In Benin Epsilon collabora con i Fatebenefratelli a Tanguiéta, all’Ospedale San Giovanni di Dio. Il responsabile è Fra Fiorenzo Priuli. L’ospedale conta oltre 230 posti letto, ma i malati superano spesso le 350 presenze. E’ una struttura sanitaria di riferimento per tutte le popolazioni limitrofe: Togo, Nigeria, Burkina Faso, Niger, Mali e Costa d’Avorio. Comprende i reparti di medicina e chirurgia generale, ginecologia, neonatologia, pediatria, clinica, medico-chirurgica, cure intensive e oftalmologia, nonché il servizio di radiologia, il laboratorio di analisi e il centro nutrizionale per bambini con gravi malnutrizioni.

La neonatologia accoglie circa 3.000 donne all’anno. La pediatria ha 90 posti letto destinati ai bambini da 0 a 5 anni. I pazienti ospitati sono talvolta oltre 200, sempre accompagnati dalle loro mamme e altri fratellini che non possono essere abbandonati nei villaggi di provenienza. Specialmente la notte, l’ampio corridoio adiacente al padiglione è tutto tappezzato di stuoie piene di mamme e di bambini. Le patologie più diffuse sono la malaria, i parassiti intestinali, la denutrizione. Inoltre vi sono molti bambini bisognosi di terapia intensiva: trasfusioni, fleboclisi, nutrizione forzata con sondino naso-gastrico. Il problema della denutrizione è molto diffuso a Taguiéta, dove la siccità dura 8 mesi e i raccolti sono sempre a rischio durante la stagione delle piogge.

Nell’ospedale da parecchi anni si è sviluppata anche la fitoterapia. Fra Fiorenzo ha sempre cercato la collaborazione con gli stregoni-guaritori, anche per superare l’originaria diffidenza verso l’ospedale e la medicina convenzionale della popolazione locale. Dai guaritori ha imparato a utilizzare una ventina di piante africane, tra cui il combretum micranthum (detto kenkéliba) e il coclospermum tinctorium che sono portentosi per la cura delle epatiti virali e dell’AIDS nella fase della positività.

Dal 2004 l’OMS ha incaricato l’ospedale di Tanguiéta di prendere in cura i malati di AIDS. Ora sono circa 1.300 dei quali un migliaio sieropositivi, curati con la kenkéliba, e circa 300 AIDS conclamati, curati con gli antiretrovirali. Oggi S. Giovanni di Dio è ospedale universitario convenzionato con l’Università di medicina di Paracou.

Epsilon aiuta l’Ospedale San Giovanni di Dio dal 2006 attraverso l’acquisto di latte in polvere e medicinali. Questo mese sosteniamo il Centro attraverso l’acquisto di albumina, claritromicina (antibiotico) e sacche per la raccolta del sangue. L’investimento è pari a 5.000 €.
 
 
– con un bonifico a Associazione Epsilon Onlus – IBAN IT68Z0311101665000000023993
– tramite una donazione su Paypal
– destinando il tuo 5×1000, indicando il nostro Codice Fiscale 97411570159
 
 

Continuiamo a crederci tutti insieme…
Grazie di cuore!

Anna Micossi
Segretario Generale

www.epsilon-onlus.org NGO 100% model
100% delle donazioni diventano progetti per i bambini nel mondo